martedì 29 settembre 2015

NAIL ART SU SEMIPERMANENTE #1

Buongiorno a tutte
oggi voglio parlarvi di un argomento che mi ha sempre appassionato ovvero la nail art! Prima ancora del make up la mia vera mania erano gli smalti e la decorazione delle unghie.... vi dico solo che di smalti ne avrò un centinaio circa. Fino a due anni fa circa cambiavo smalto due volte a settimana, a volte facendo un monocolore altre volte decorando le unghie con top glitterati, stencil, adesivi, stamping e via discorrendo!
Come vi sarà capitato di leggere nel frattempo sono diventata mamma e questa mia passione è stata ovviamente messa da parte per mancanza di tempo e oserei dire anche voglia perché spesso e volentieri facevo la manicure di sera ma ad un certo punto dovendo scegliere tra il letto e lo smalto la scelta è sempre ricaduta sul letto!!!
Tutto questo finchè non ho scoperto lo smalto semipermanente! Beh li mi si è aperto un mondo di cui se vorrete vi parlerò in un altro post specifico.
Oggi volevo parlarvi di una scoperta che ho fatto in campo di nail art su semipermanente!!!! Magari molte di voi mi diranno che ho scoperto l'acqua calda ma io davvero non lo sapevo e per spiegarvi meglio di cosa parlo vi posto prima una foto.


Si avete visto bene.... si tratta proprio di un pigmento pupa di una vecchia collezione che ho usato per decorare le unghie. Sfogliando delle gallery su pinterest ho visto che diverse persone decoravano le unghie con degli additivi in polvere e mi son detta perché non provare con un pigmento che ho in casa? Beh devo dire che il risultato finale mi è piaciuto parecchio


Cosa ho fatto? Molto semplicemente, dopo aver dato la seconda mano di smalto, con un pennello piccolo (in questo caso la scelta di quello angolato è stata casuale) ho tamponato leggermente il pigmento alla base dell'unghia, cercando di sfumarlo verso il centro. Ho poi applicato il top coat e ho messo in lampada a catalizzare, dopo di che ho sgrassato e via.... manicure / nail art terminata.
Il pigmento è rimasto attaccato grazie allo strato dispersivo dello smalto e di conseguenza non si è nemmeno trasferito sul pennellino del top coat.
E' una cosa che mi è piaciuta molto e che trovo di facile realizzo per chi come me utilizza questa tipologia di smalti e quindi ho voluto condividerla con voi nella speranza di farvi cosa gradita
Se avete qualche domanda o curiosità sugli smalti che uso e come li rimuovo non esitate a chiedere, per me sarà solo un piacere rispondervi
Un saluto e al prossimo post

Nessun commento:

Posta un commento